Perché andare da un Counsellor?

Il counsellor ti aiuta ad imparare ad affrontare la sensazione di spiacevolezza derivata dalle paure vissute, trovando sia elementi di coraggio, sia un cambiamento di prospettiva che aiuti a vedere la paura non solo come qualcosa con cui fare i conti, ma anche come un’amica fidata che ci preserva e protegge.

A tutti può succedere di dimenticarsi di vivere, di farsi prendere dalla pesantezza dei problemi e delle avversità e la felicità sembra qualcosa di magico e irraggiungibile. Nella nostra società sembra quasi che ricercare la felicità sia una colpa, come se questo significasse scappare dai problemi della vita. Essere felici sembra sia qualcosa di fugace legato al passato, con nostalgia, o al futuro, come un sogno.
Parlare al presente di felicità è quasi un tabù.

Per essere felici ci vuole poco, basta lasciare la pretesa di esserlo per sempre e di raggiungere la felicità come un traguardo guadagnato e preteso. “La vita è quella cosa che ci accade mentre siamo occupati in altri progetti”; in effetti è così e dipende da noi come affrontiamo ciò che arriva, ci capita, irrompe nel nostro presente.
Possiamo imparare a convivere con momenti di felicità e momenti di dolore; in ognuno dei due aspetti c’è spazio per l’altro, occorre cambiare punto di vista.

Può succedere di avvertire un malessere che persiste e crea disagio, o difficoltà nella conduzione della vita, ci si può sentire angosciati, in ansia, sentire paura, avvertire un conflitto interno, oppure sentire la necessità di parlare con qualcuno, che non sia un parente o un amico, che ci possa aiutare a fare chiarezza in un momento buio o difficile, ecco che decidere di rivolgersi ad uno di questi professionisti può migliorare la qualità della propria vita.

Molto spesso è la paura che ci blocca, la paura di un cambiamento, di fare una scelta o di affrontare una prova o semplicemente di vivere. La paura può avere diverse sfumature passare dal timore all’apprensione, dalla preoccupazione all’ inquietudine, all’ansia, fino a sfociare nel terrore, nella fobia o nel panico. La paura può arrivarci dal ricordo di un evento passato, oppure stanziare nel presente,

Il counsellor ti aiuta a fermarti e provare ad ascoltarti, a guardarti, ad osservare lo scorrere degli eventi della vita senza farti travolgere. Trovando un senso ad ogni cosa e soprattutto riuscendo a coglierne l’utilità e gli insegnamenti per vivere più consapevolmente.

Come un amico sincero e affidabile ti prende per mano, ti accompagna e ti sostiene, senza giudizio alcuno con l’unico obiettivo di aiutarti a migliorare la tua vita. Vivere nella speranza che la felicità non svanisca non serve, infatti basta un attimo perché la vita cambi e arrivi qualcosa che ci addolori, ci impaurisca e rompa i nostri progetti e sogni e dipende da noi come affrontiamo ciò che arriva, ci capita, irrompe nel nostro presente.

Tutti, se ci pensiamo e ci ascoltiamo, possiamo ritrovare tanti momenti, situazioni, comportamenti, che ci provocano dolore e felicità. Li riconosciamo? Diamo loro valore all’interno della nostra vita? Riusciamo ad armonizzarli? Ci accorgiamo di vivere?

Proviamo allora a fermarci e provare ad ascoltarci, guardarci, osservare il nostro scorrere nella vita senza farci portare via dagli eventi.
Fermiamoci, respiriamo, prendiamoci un momento per noi, ascoltiamo ciò che accade dentro di noi, ciò che sentiamo, impariamo la consapevolezza di vivere.